MOBBING? NO GRAZIE!

Lavora con noi

Guida al mobbing: comprenderlo per affrontarlo

 

TERMINI...

 

mobbing deriva dall'inglese  "to mob": attaccare, accerchiare, aggredire.

bossing: il mobbing effettuato dal Capo.

bullying: il termine che indica il mobbing in Norvegia e in Giappone.

 

E NUMERI...

 

12.000.000: il numero (minimo) di lavoratori che si ritengono mobbizzati in Europa.

1.500.000: il numero (minimo) di lavoratori che si ritengono mobbizzati in Italia.

6,6%: la percentuale di lavoratori che si sentono oggetto di mobbing.

2.500: le persone che ogni anno si rivolgono allo Sportello Antimobbing della Cgil.

800: i casi reali di mobbing riconosciuti dalla Cgil ogni anno.

 

CHE COSA SI INTENDE PER "MOBBING"?

 

Il termine "mobbing" si riferisce a tutti i comportamenti intenzionali (atti, parole, gesti e scritti) che, sul posto di lavoro, arrecano offesa alla dignità e/o all'integrità fisica e psichica di un impiegato in maniera vessatoria e persecutoria.

 

QUALI SOGGETTI SONO MAGGIORMENTE ESPOSTI AL MOBBING?

 

Chi occupa una posizione di lavoro temporanea o precaria è il soggetto 'ideale' per il mobbing: è maggiormente ricattabile (lo si può minacciare di licenziamento o trasferimento) e difficilmente si ribellerà, proprio per non accentuare la sua posizione già instabile.

Anche chi ha un impiego a tempo parziale (part-time) è più facilmente vittima del mobbing, in quanto trascorre meno tempo degli altri sul luogo di lavoro e ciò viene sfruttato a suo svantaggio.

A essere presi di mira sono, comunque, soprattutto i lavoratori più coscienziosi e più dotati: chi lavora meglio, è lodato dai Capi e ha maggiori potenzialità è spesso invidiato dai colleghi, che cercano di creare un fronte compatto per metterlo in minoranza e in difficoltà con i superiori.

 

COME SI MANIFESTA IL MOBBING?

 

Non sempre chi è vittima di mobbing ne prende immediatamente coscienza. All'inizio, può attribuirsi la colpa delle vessazioni che riceve, o non accorgersene.

In presenza di uno o più dei seguenti episodi, si può parlare di mobbing:

- Si riceve spesso l'ordine di eseguire lavori 'impossibili' (lunghi e difficili) in tempi troppo ristretti;

- Si viene controllati nelle telefonate e nei propri spostamenti in ufficio, anche verso il bagno;

- Si viene spostati dalla propria postazione in un corridoio o in una stanza non attrezzata;

- Si ricevono più visite fiscali di controllo in un giorno, o in più giorni, quando si è in malattia;

- Si viene costretti a prendere le ferie in un periodo non conveniente (ad es. in inverno);

- Si resta all'oscuro delle decisioni aziendali e dei fatti importanti di interesse comune;

- Si è oggetto di sabotaggi al proprio lavoro, violazioni di documenti e file.

 

COSA DICE LA LEGISLAZIONE?

 

Non esiste ancora una reale tutela dal reato di mobbing. Si può fare riferimento alla Costituzione italiana, ai quattro Codici e al D.lgs. del 9 luglio 2003 n° 216 "Attuazione della direttiva 2000/78/CE per la parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro".

 

LE SENTENZE ESEMPLARI

 

frecciaSentenze della Cassazione sul mobbing

Negli ultimi anni, numerose sentenze della Cassazione Civile e Penale hanno riguardato casi di mobbing. Un elenco delle sentenze più importanti sul mobbing ci è stato fornito dall'Avv. Dott.ssa Simonetta Delle Donne.

 

frecciasentenza n° 22858

Con la sentenza n° 22858 dell’11 settembre 2008, la Corte di Cassazione ha riconosciuto dopo 8 anni come un caso di mobbing la vicenda accaduta ad una lavoratrice lavoratrice torinese.

 


A CHI RIVOLGERSI (SPORTELLI ANTI-MOBBING)

 

frecciaASL Consultorio sul mobbing Centro di Riferimento Regionale per il Mobbing e il Disadattamento Lavorativo c/o Unità Operativa di Salute Mentale, Centro di psicopatologia del lavoro e prevenzione, ASL NA 1 Distretto 44, via Monte di Dio 25, 80132 Napoli, tel. 081-2547061, 081-2547062. Direttore: prof. Claudio Petrella

 

frecciaAssociazione Nazionale Anti Mobbing Onlus, via Boccaccio 10, 80122 Napoli, tel. e fax 081-7778901, e-mail

 

frecciaAssociazione nazionale contro il mobbing Lucia Astore, tel. 055-2345154

 

frecciaCentri Clinici Pubblici per il Mobbing e il Disadattamento Lavorativo

 

frecciaCGIL Sportello Mobbing tel. 800-255955

 

frecciaClinica del Lavoro "L. Devoto" c/o Università degli Studi di Milano, Dipart. di Medicina del Lavoro, via San Barnaba 8, 20100 Milano, tel. 02-50320101, 02-57992591, fax 02-50320103, e-mail

 

frecciaGruppo Asylum cell. 338-1169152

 

frecciaINAS CISL Sportello Mobbing e disagio lavorativo, tel. 06-84438364 (mar e gio h. 9.30-13 e h. 15-17), e-mail

 

frecciaMima Movimento Italiano Mobbizzati Associati/ Associazione contro la violenza morale sul lavoro, via V. G. Galati 101, 00155 Roma, tel. nazionale 06-4072940, cell. presidente 331- 9768198, 334-2849310

 

frecciaPrima Associazione Italiana contro Mobbing e Stress psico-sociale, via G. Marconi 51, 40122 Bologna, tel. e fax 051-6148919, e-mail

 

frecciaTelefono Rosa - viale G. Mazzini 73, 00195 Roma, tel. 06-37518282, fax 06-37518289, e-mail
 


BIBLIOGRAFIA (SAGGISTICA)

 

frecciaCome se non ci fossero

Simona Bartolini, Alessandro Serini, Come se non ci fossero. Il mobbing e i meccanismi sociali di negazione dei lavoratori, a cura dell’Iref, "Atmosfere sociali", Franco Angeli, pp. 208, 1a edizione 2007, € 20.

 

frecciaIl lavoro perverso

F. Blasi, C. Petrella, Il lavoro perverso, pp. 291, gratis su richiesta dall'Istituto Italiano per gli studi Filosofici.

 

frecciaIl metodo antistronzi

Robert I. Sutton, Il metodo antistronzi. Come creare un ambiente di lavoro più civile e produttivo o sopravvivere se il tuo non lo è, "Antidoti", Elliot Edizioni, 2007, pp. 224, €14.

 

frecciaMolestie morali

Marie-France Hirigoyen, Molestie morali. La violenza perversa nella famiglia e nel lavoro, Einaudi, 2000.

 

frecciaMobbing

Annette Pehnt, Mobbing, "Bloom", Neri Pozza, pp. 160, €15.

 

BIBLIOGRAFIA (NARRATIVA)

 

Antonio Capolongo - Cassa integrazione guadagnifrecciaCassa integrazione guadagni. La mia è straordinaria

Antonio Capolongo, Cassa integrazione guadagni, Arduino Sacco Editore, 2012, pp. 204, €17,90.

“A partire da domani lei è sospeso dal lavoro, con ricorso alla cassa integrazione guadagni…” La lettera che Marcello (già protagonista del primo romanzo di Capolongo) riceve dalla sua azienda è l'inizio di un lungo calvario lavorativo. Nei 114 giorni che è costretto a rimanere a casa, imparerà a rivendicare i suoi diritti, ma anche a sconfiggere le sue paure.

 

I malamanager - Iacobelli edizioni
frecciaI malamanager

Annalisa Puglielli, I Malamanager, Iacobelli, 2010, pp. 192, € 14.

Otilia Negresco è felicemente impiegata nel settore marketing internazionale, ma dal suo lavoro vuole qualcosa in più. Quando lo chiede, però, il suo legittimo desiderio di miglioramento diventa quasi subito un orribile incubo. Il nuovo ruolo “dirigenziale”, più che un un salto di carriera, è un salto nel vuoto, e da manager iperattiva Otilia verrà trasformata in impiegata ‘fantasma’, pagata per non far nulla in un lussuoso ufficio.

 

Lavoro in corso - Albus EdizionifrecciaLavoro in corso

AA.VV. (ed. G. Chierchia), Lavoro in corso, Albus Edizioni, 2008, pp. 158, €13.

23 racconti che affrontano l'argomento del lavoro in tutte le sue sfaccettature, secondo 'tempi' musicali: dall'allegro dei testi umoristici, all'andante e al grave di quelli seri. Ne emerge una visione del lavoro come attività ineluttabile, territorio di conflitti gerarchici, rischio estremo, ma anche fonte di sorprese e scelta irrinunciabile.

 

Delphine de Vigan - Le ore sotterraneee frecciaLe ore sotterranee

Delphine de Vigan, Le ore sotterranee, Mondadori, 2010, pp. 219, €19.

Mathilde è ‘quadro’ in una grande azienda di marketing, ma il suo lavoro non le piace più. Da quando ha avuto un contrasto con il suo capo, infatti, è vittima di un processo di allontanamento e di esautoramento. Recarsi al lavoro, un tempo routine che riempiva la sua vita, oggi è soltanto un orribile incubo...

 

Roberto Gassi - La mosca biancafrecciaLa mosca bianca

Roberto Gassi, La mosca bianca, Albus Edizioni, 2012, pp. 112, €9. Anche in ebook.

Una cronaca dettagliata di storie lavorative di "ordinaria ingiustizia sociale", di raccomandazioni, di mobbing, i cui contenuti dolorosi sono descritti con sottile ironia e con un profondo senso di partecipazione.

 


RISORSE WEB

 

frecciaabuso psicologico sul posto di lavoro

Sul blog Chiara Luce Mirò, un'analisi della violenza psicologica e del disturbo narcisistico di personalità, aspetti spesso congiunti nelle situazioni di abusi psicologici. In più, caratteristiche del mobbing e suoi effetti sulla salute.

 

frecciaB2Corporate

Un sito dedicato al mercato e all'azienda, dove puoi trovare risorse di ogni tipo per il lavoro, ma anche lo spazio per raccontare le tue esperienze di mobbing e utili articoli in tema. LEGGI L'INTERVISTA A CHIARA'S ANGELS!

 

frecciaBad Bossology

Un sito in Inglese dove puoi confrontarti con altre persone 'mobbizzate', conoscere la letteratura sull'argomento e imparare ad andare d'accordo, per quanto possibile, con il boss.

 

frecciaCounseling Lavoro

Vivi una situazione di 'mal d'ufficio', stress, demotivazione, vorresti farti valorizzare di più professionalmente o addirittura cambiare lavoro? Qui puoi cercare la tua counselor, o la personal coach che ti seguirà passo passo (a pagamento, ma il primo colloquio di 30' è gratuito).

 

frecciaFamily Office

Ti occorre consulenza legale? Hai bisogno di trovare un nuovo lavoro? In entrambi i casi, può aiutarti lo sportello Family Office, che offre (dietro pagamento di un canone annuale) assistenza gratuita a richiesta. E paghi la ricerca di lavoro solo se ti trovano un impiego.

 


Vai alla homepage di Chiara's Angels

Racconta la tua storia: verrà pubblicata.

Vai all'indice di "Mobbing: racconta la tua storia"

Vai alla sezione "lavor@ con noi"

Stampa questa pagina

 

Valid HTML 4.01 TransitionalValid CSS