MOBBING:

RACCONTA LA TUA STORIA

Lavora con noi

Quando l'azienda ti tratta come una macchina

 


frecciaInvalido, lavoro tutti i sabati dell'anno

 

LAVORO TUTTO L'ANNO, ANCHE DI SABATO

Lavoro da 10 anni in un'azienda di "fai-da-te". Il mio contratto non prevede i sabati lavorativi a differenza di quello dei miei colleghi, ma l'azienda, già da prima che io vi entrassi, ci ha sempre consegnato un foglio con i nostri turni. Tuttavia, io sono l’unico che non è mai rientrato nei turni e sono obbligato ad andare a lavorare tutti i sabati dell'anno, salvo 2 week-end liberi nel periodo di ferie. Neanche avvisando mesi prima riesco ad avere un sabato libero: in 10 anni, mi sono stati concessi al massimo 3 o 4 sabati.

 

È BRAVO? FACCIAMOLO SBAGLIARE

In più i miei colleghi soffrono di gelosia nei miei confronti, perché - dandomi sempre da fare - sono ben visto. Mi è stato riferito che una nostra collega sbircia nelle buste paga e, parlando della mia, ha detto: "Bisogna farlo stancare e sbagliare!"

Si aggiunga che ho perso la macchina in un'alluvione e ho un'invalidità del 70% in base alla Legge 104 per una malattia rara: un difetto al braccio, non ho l’ulna. Ma persino quando ho le visite mediche mi costrigono a spostare gli appuntamenti per non creare "ponti" con i giorni festivi.

Un sabato, senza farlo apposta, un collega mi ha colpito e mi ha fatto uscire sangue da un orecchio; ho ricevuto minacce ma i titolari non hanno fatto nulla. Non mi fanno nemmeno applicare la Legge 104, anzi mi sottopongono a sforzi fisici.

 

DOPO 10 ANNI, IL MIO NOME NELLA LISTA. PER NON FARMI PARTIRE

Tra i colleghi non ho amici; in più, da quando la ditta è diventata una s.r.l., è stato licenziato un collega anziano con una scusa, un altro si è dimesso, cosicché spesso sono da solo in negozio e devo occuparmi di tutto.

Quest'anno, poi, è successo che, per colpa della collega che sbircia nelle buste paga e mette zizzania fra di noi, nella lista dei turni del sabato per la prima volta in 10 anni è comparso il mio nome, proprio per il giorno della mia partenza per le vacanze in aereo. Per non farmi partire!

Se continuo cosi non vivo per niente...

Diego


Vai alla Homepage

Racconta la tua storia: verrà pubblicata.

Vai all'indice di "Mobbing: racconta la tua storia"

Vai alla pagina "Guida al mobbing"

Vai alla sezione "lavor@ con noi"

Stampa questa pagina


Valid HTML 4.01 TransitionalValid CSS