ENDOMETRIOSI

Bella fuori

Endometriosi: conoscerla per affrontarla

 

L'ENDOMETRIOSI: UN DISTURBO GRAVE E POCO CONOSCIUTO

L'endometriosi è una malattia cronica che colpisce solo le donne, in quanto consiste nell'anomala crescita, al di fuori della sua sede naturale e in zone diverse (tube, ovaie, vescica), di isole di tessuto simile all'endometrio che normalmente riveste l'interno dell'utero.

In Italia, oltre 3 milioni di donne in età fertile - e 150 milioni nel mondo - sono affette da endometriosi, una patologia dolorosa e subdola, ancora poco conosciuta e fonte di grande sofferenza per le donne malate.
Oltre ad essere invalidante per la salute, l'endometriosi danneggia infatti i rapporti sociali e la vita di coppia, causando di conseguenza abbassamento dell'autostima e peggioramento del rendimento lavorativo.

Dal punto di vista organico, questa patologia può occludere le tube, creare aderenze, distorcere gli organi riproduttivi, provocare forti dolori durante il ciclo mestruale e l’ovulazione e/o durante o dopo i rapporti sessuali. Può causare inoltre dolore pelvico cronico, cistiti ricorrenti, perdite intermestruali e colon irritabile. In alcuni casi, può anche impedire il concepimento.


AFFRONTARE LA MALATTIA CON L'AIUTO DI CHI LA CONOSCE...

Una diagnosi tempestiva è essenziale per prevenire le conseguenze peggiori, ma la diagnosi certa arriva in genere dopo molti anni e spesso, per risolvere la patologia, è necessario più di un intervento chirurgico.

L'endometriosi, oggi, è ancora un problema poco conosciuto; diverse sono però le associazioni che, collaborando con centri di cura specializzati, in Italia e all'estero, si occupano di fornire informazioni alle donne affette dalla malattia, oltre che aiuto, sostegno, conforto.

Convegno A.P.E. OnlusL'A.P.E. Onlus, ad esempio, si è impegnata in una campagna di sensibilizzazione, che vede iniziative su tutto il territorio italiano (come il Convegno Nazionale di Reggio Emilia nel 2010, di Parma nel 2012 e di Carrara nel marzo del 2015), in collaborazione con strutture ospedaliere specializzate.

 

... E CONFRONTARSI CON LE ESPERIENZE DI ALTRE DONNE

Condividere esperienze e testimonianze aiuta non solo le donne portatrici della malattia ad acquisire conoscenze su una patologia di cui ancora si parla poco, ma permette anche agli specialisti di prendere atto delle diverse implicazioni fisiche, psicologiche e sociali legate all'endometriosi.

Creare una rete di collegamento tra le associazioni e organizzare campagne di sensibilizzazione sui media, nei consultori e presso i medici di base è quindi fondamentale per le donne affette da endometriosi che, unite, stanno riuscendo a ottenere un maggior riconoscimento delle loro problematiche e delle loro esigenze da parte delle strutture pubbliche e della legislazione.

 

A CHI RIVOLGERSI

 

frecciaAmbulatorio di endometriosi

Prof. Fiorenzo De Cicco Nardone

Policlinico Universitario "Agostino Gemelli"
Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma

Largo A. Gemelli, 8 - 00168 Roma
Informazioni e prenotazioni:
tel. 06-3015.4233 (lun-ven 09:00-12:00)
tel. 06-3015.5131 (lun-ven 10:00-14:00)

 

frecciaA.P.E. OnlusA.P.E. Onlus - Associazione Progetto Endometriosi Onlus

Sede nazionale: Reggio Emilia

Presidente: Marisa Di Mizio
e-mail nazionale: info@apeonlus.com

e-mail Roma: roma@apeonlus.com
Per donare il 5 x mille ad A.P.E. Onlus, nella dichiarazione dei redditi inserisci, nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale", il codice fiscale 91130230351 e apponi la firma.

 

frecciacentri specializzati in endometriosi

 

frecciaCentro Nazionale Endometriosi

n° verde 0825-686686

 

frecciaFIE Fondazione Italiana Endometriosi

riconosciuta dal Ministero per le Pari Opportunità, dall'INPS e dall'INAIL

 


Vai alla sezione "bella fuori"

Stampa questa pagina

 

Valid HTML 4.01 Transitional Valid CSS