La regina della casa

La regina della casa Sophie Kinsella

La regina della casa
Sophie Kinsella
Mondadori, 2010
Pagg. 352, € 8,50

Samantha Sweeting, 29 anni, è un promettente avvocato in uno dei migliori studi legali di Londra. Alla Carter Spink, il lavoro è tutto ciò che conta: ed è così anche per Samantha, il cui sogno è entrare a far parte dell’élite di soci dello studio. Come, del resto, desidera sua madre: donna in carriera come e più di lei.
Il destino, però, ha in serbo per Samantha una sgradita sorpresa, pronta a rivoluzionare una vita fin troppo programmata. Alla Carter Spink non ci si può permettere di sbagliare, soprattutto se in ballo ci sono milioni di sterline. Certa di aver perso il posto di lavoro per cui si è sacrificata per sette anni, Samantha, per la prima volta in vita sua, lascia da parte la razionalità e parte senza meta. Un altro imprevisto la farà imbattere in un mondo diverso, quello della campagna inglese, con i suoi ritmi lenti, il suo amore per i giardini ben curati; un mondo in cui il massimo divertimento è una passeggiata lungo il fiume, una serata al pub o un pranzo di beneficenza. In una villa da favola, accettata per equivoco come la nuova governante dai cordiali proprietari, Samantha si trova alle prese con ciò che ha sempre evitato: il lavoro domestico, e soprattutto la cucina. E sceglie di abbracciare con gioia la sua nuova vita, benché per i servizi di casa non sia assolutamente tagliata. Ma si può sempre imparare…
In questo romanzo avvincente, ricco di imprevisti e colpi di scena, ma anche di gag comiche e di momenti romantici, Sophie Kinsella si conferma regina indiscussa della chick lit, lanciando nello stesso tempo un messaggio alle donne dei tempi moderni: ogni tanto, almeno per un po’, fermarsi a riscoprire se stesse fa bene.

This entry was posted in CHICK LIT and tagged , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.