Menu Chiudi

Alimentazione | Cibi antiossidanti

I CIBI RICCHI DI SOSTANZE CHE FANNO BENE ALLA PELLE

Cibi antiossidanti

Sapevi che il processo di invecchiamento ha fisiologicamente inizio intorno ai 20-25 anni? A quell’età, lo sviluppo dell’organismo è ormai terminato e il ritmo di divisione cellulare inizia a ridursi. Come contrastare questo fenomeno e tenere sotto controllo la produzione di radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento della pelle? I cibi ricchi di antiossidanti possono aiutarti.

L’organismo umano è in grado già da sé di difendersi dall’azione dei radicali liberi, attraverso una produzione endogena di antiossidanti. Se poi lo aiuti evitando fumo e alcool, l’esposizione non protetta alle radiazioni ultraviolette e un eccesso di attività sportiva, i radicali liberi non saranno un problema. Se lo stress ossidativo è comunque troppo intenso per poterlo combattere in maniera naturale o con la prevenzione, si può aumentare il consumo di alimenti ricchi di sostanze antiossidanti (pigmenti vegetali, vitamine, micronutrienti, enzimi). Che poi sono anche buoni! Ad esempio, il succo di uva nera, ricco di fenoli: studi della University of Glasgow dimostrano che questi antiossidanti neutralizzano i radicali liberi dannosi per il cuore e per le arterie.

Assumere una varietà di cibi è importante: da un lato, gli agenti antiossidanti sono in grado di agire autonomamente, ma anche, in alcuni casi, di interagire gli uni con gli altri, esercitando così un’azione protettiva reciproca nella fase di ossidazione; dall’altro, ogni antiossidante ha il potere di contrastare gli effetti di uno o due tipi di radicali liberi. Solo un’alimentazione completa ed equilibrata è dunque in grado di garantire un’efficace azione protettiva contro gli effetti delle sostanze causa dell’invecchiamento.

Il corretto regime alimentare

Un regime alimentare salutare dovrebbe prevedere, oltre a un adeguato contenuto di carboidrati, lipidi e proteine, anche una discreta quantità (500-600 gr. al giorno) di frutta e verdura fresche, proprio per garantire un corretto apporto di sostanze antiossidanti esogene, i cui effetti andranno a integrare quelli ottenuti dall’azione delle sostanze protettive direttamente sintetizzate dall’organismo.

Gli alimenti ricchi di antiossidanti

  • alimenti ricchi in polifenoli (= pigmenti vegetali): carote, cavoli, spinaci, peperoni, lattuga, ciliegie, prugne, frutti di bosco, mele, uva.
  • alimenti ricchi in vitamina C (= acido ascorbico): agrumi, kiwi, fragole, peperoni, prezzemolo, cetrioli, cavoli.
  • alimenti ricchi in vitamina E (= tocoferolo): carne, tuorlo d’uovo, latte e derivati, oli, frutta secca.
  • alimenti ricchi in beta-carotene e vitamina A (= retinolo): fegato, latte e derivati, oli, tuorlo d’uovo, frutta e verdura di colore rosso, arancione e giallo.
  • alimenti ricchi in selenio (= sostanza minerale): carne, frattaglie, pesci, molluschi, lievito di birra, germe di grano, funghi, pasta, riso.
  • alimenti ricchi in rame (= sostanza minerale): carne, cereali integrali, noci, legumi.
  • alimenti ricchi in zinco (= sostanza minerale): molluschi, frutta secca, carne, uova, semi in genere.
  • alimenti ricchi in coenzima Q 10 (= sostanza appartenente al gruppo degli ubichinoni). Benché già sintetizzato all’interno del nostro organismo, una quota supplementare di coenzima Q può essere ottenuta attraverso l’assunzione alimentare di carne, pesce, vegetali in genere.
Libro

IL LIBRO | Saper mangiare
J. M. Cohen, P. Sérog, Saper mangiare. La prima guida alla spesa sana e intelligente, Fabbri, pp. 303. Una guida all’acquisto degli alimenti, che insegna a sceglierli in base ai principi nutritivi (e a leggere e capire le etichette sulle confezioni!).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •