Menu Chiudi

Salute | Menopausa, più azione

Menopausa

Può iniziare precocemente, poco dopo i 40 anni, ma in genere arriva intorno ai 50 (e, in casi rari, fino ai 60!). Non per farti sentire meno donna, ma una donna nuova. E, per ciascuna, arriva in modo diverso: per qualcuna con piccole irregolarità e disturbi, nella fase della pre-menopausa; per altre all’improvviso, con la scomparsa del ciclo. La menopausa – dal greco dal greco “μήν”, mese, e “παῦσις”, cessazione – è la fine del periodo fertile nella donna, e l’inizio di un periodo forse più felice. Non hai più il ciclo, sei più saggia e più serena e non rischi di restare incinta. Che vuoi di più?

Condividi con altre donne

Donne nuove

Un’associazione di volontariato nata nel 2004, composta da donne che hanno fatto del passaggio all’età della menopausa un’occasione di incontro e di miglioramento. Conferenze-dibattito con medici specialisti, gruppi AMA (Auto Mutuo Aiuto), collaborazioni con consultori ed enti, corsi di ballo, danza del ventre, pittura… Supera il disagio per diventare amica del tuo nuovo corpo.

Mangia più sano

Si apre una fase della vita in cui dovremmo alimentarci, visto che non abbiamo più perdite, in modo più sobrio, diminuendo l’apporto di proteine (soprattutto di quelle animali), degli zuccheri e dei grassi. Nadia Tarantini, Il risveglio del corpo

IL CONSIGLIO | Previeni la decalcificazione ossea
Dopo la menopausa, il fenomeno della decalcificazione ossea (la graduale perdita di calcio nello scheletro, con un conseguente maggior rischio di fratture) aumenta. Come contrastarlo almeno in parte? Il dott. Alessandro Pinto, dell’Istituto di Scienze dell’Alimentazione dell’Università La Sapienza di Roma, consiglia di assumere un bicchiere di latte (o uno yogurt) al giorno: si riceverà un apporto di circa 120 mg/etto di calcio, minerale fondamentale per le ossa ma anche per i denti. Utile, inoltre, consumare alimenti ricchi di acidi grassi Omega tre, come il salmone: sono in grado di aumentare la densità delle ossa.