Menu Chiudi

Antiviolenza | La violenza sulla donne

FORME DI VIOLENZA E DATI SULLA VIOLENZA SULLE DONNE

Violenza sulle donne

Non sempre i numeri sono solo una sequenza di cifre. Ci sono numeri che parlano, che chiedono ascolto con forza. Come quelli che seguono, tratti dalle indagini Istat sulle violenze fisiche e psichiche verso le donne in Italia, presentate in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, in accordo con il Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio. Secondo Amnesty International, inoltre, una donna su tre ha subito o subirà gravi forme di violenza nel corso della vita.

Le forme della violenza

Violenza economica: Controllo del reddito familiare, appropriazione del salario della donna, negazione dell’accesso all’istruzione o al lavoro, privazione deliberata del cibo, dei vestiti o di beni essenziali.

Violenza fisica: Atti violenti, aggressioni, spinte, soffocamento, imprigionamento, restrizioni alla libertà di movimento e “mercificazione” da parte del partner (lavori forzati, prostituzione).

Violenza psicologica: Coercizione, intimidazione, minacce gravi, urla, atti di prepotenza, abusi verbali, ricatti, danni ai bambini, atti persecutori (pedinamenti e appostamenti, telefonate minatorie), confinamento, trattamenti umilianti.

Violenza sessuale: Stupro coniugale, molestie sessuali, abusi sessuali*, gravidanze forzate, sterilizzazione forzata, schiavitù sessuale, pratiche tradizionali dannose (mutilazioni genitali femminili), infezioni deliberate attraverso il virus dell’Aids.

*abuso sessuale: “il coinvolgimento in atti sessuali, fisici o psicologici di una persona non in grado di scegliere: o perché sottoposta a costrizione fisica e/o psicologica , o perché non consapevole delle proprie azioni.” fonte: Amnesty International

La violenza dei numeri. In Italia, in un anno…

4.520.000 donne hanno subito violenza sessuale
4.353.000 donne hanno subito violenza fisica
3.466.000 donne sono state perseguitate da atti di stalking
1.157.000 donne hanno subito uno stupro o un tentativo di stupro
113 donne sono state uccise in maniera volontaria (dati 2018; altri dati: 2014)

4.600.000 donne hanno subito molestie verbali
4.500.000 donne hanno ricevuto telefonate oscene
4.000.000 donne hanno subito pedinamenti
4.000.000 donne hanno subito atti di esibizionismo
3.550.000 donne hanno subito molestie fisiche
900.000 donne hanno subito ricatti sessuali sul lavoro, all’assunzione o per la carriera
118.000 donne tra i 14 e i 59 anni hanno subito violenza (periodo 1999-2001)

Il molestatore è tra noi

58,2% ha subito molestie sessuali da estranei
31,6% ha subito molestie sessuali sui mezzi di trasporto pubblici
30%
delle donne ha subito abusi sessuali nell’infanzia (dati: Aquilone Blu 2005)
19% ha subito molestie sessuali per la strada
12,1% ha subito molestie sessuali sul posto di lavoro
10,5% ha subito molestie sessuali in pub o in discoteca

I luoghi della violenza sessuale

28,8% ha subito violenza sessuale per la strada
25,8% ha subito violenza sessuale a casa della vittima o di amici e parenti
11,8% ha subito violenza sessuale in automobile
9,9% ha subito violenza sessuale al lavoro o negli spazi attinenti
5,9% ha subito violenza sessuale in un locale pubblico
4,3% ha subito violenza sessuale in un parco pubblico, in un giardino o al mare

In casa con lo stupratore

43,8% donne che hanno subito uno stupro, o un tentativo di stupro, in luoghi familiari
29,4% le donne abusate che in 3 anni hanno subito violenze dalla stessa persona
24,2% le donne che, nella vita, hanno subito più violenze dalla stessa persona
23,8% stupri e tentati stupri commessi da amici
20,2% stupri e tentati stupri commessi da mariti o ex mariti
17,4% stupri e tentati stupri commessi da fidanzati o ex fidanzati
12,3% stupri e tentati stupri commessi da conoscenti
3,5% stupri e tentati stupri commessi da estranei

Un giorno sì, e l’altro pure

Percentuale di donne che hanno subito violenza sessuale, tentata o consumata:
45,1% almeno settimanalmente
20,1% più volte la settimana
17,5% qualche volta al mese
12,6% una volta la settimana
12,4% tutti i giorni

Purché non se ne parli…

90% non ha denunciato temendo di non essere creduta o per senso di vergogna o di colpa
16,8% non ha denunciato perché pensa che il fatto non sia stato abbastanza grave
14,3% non ha denunciato perché ha agito per conto suo o con l’aiuto dei suoi familiari
90% le donne che NON hanno denunciato una violenza subìta
9,3% le donne che hanno denunciato una violenza subìta negli ultimi 3 anni
7,4% le donne che hanno denunciato una violenza subìta nel corso della vita

… Neppure se è grave

84,7% le vittime che ritengono la violenza grave
57,6% le vittime che ritengono la violenza molto grave
11,4% le vittime che ritengono la violenza poco grave
1,8% le vittime che ritengono la violenza per niente grave

Che cosa cambia dopo la violenza

48,9% diventa più diffidente e fredda
11,7% non si sente più tranquilla quando esce
8,6% ha difficoltà ad instaurare relazioni
6,8% ha difficoltà ad avere rapporti sessuali
7,7% evita strade isolate quando esce
2,7% non esce più di sera

Fonte: indagini Istat (2006 e 2019) sulla violenza sessuale.

Paese che vai, violenza che trovi

  • Federazione Russa: ogni ora una donna muore per mano del partner o dell’ex partner.
  • Francia: ogni 4 giorni, una donna muore per le percosse del partner o dell’ex.
  • Messico: il 30%-50% delle donne ha subito violenza fisica o psicologica dal partner.
  • Pakistan: il 90% delle donne sposate subisce abusi dai mariti.
  • Spagna: nel 2004, 72 donne sono state uccise dal partner o dall’ex, tra cui 7 donne cui erano state garantite misure di protezione.
  • Svezia: nel 2003, si sono registrate 22.400 denunce di violenza sulle donne, di cui il 50% compiute dal partner o da un ex.
  • Usa: almeno una volta all’anno, nel 50% delle case americane si verifica un episodio di violenza.

Fonte: ricerca di Amnesty International sulla violenza domestica (2005).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •