Menu Chiudi

Dipendenze | Alcolismo

COME AIUTARE CHI È DIPENDENTE DALL’ALCOL

Dipendenza da alcol

Sono sposata a un uomo con problemi di alcol. Lo conosco da sempre e ho visto crescere i suoi problemi negli anni. Dopo la nascita del nostro bambino non ce l’ho fatta più: sono andata a vivere a 500 km da lui. Da due anni sta sempre peggio; non ammette di avere problemi, è testardo, assillante e violento dopo aver bevuto. Non riesco ad aiutarlo; sua madre, che vive vicino a lui, è disperata. Vorremmo far qualcosa di utile, ma come? Mari 🙂

IL SERVIZIO | Telefono Verde Alcol
Il Telefono Verde Alcol (TVAl: 800-632000) dell’Osservatorio Fumo, Alcol e Droga (OssFAD) dell’Istituto Superiore di Sanità è un servizio nazionale, anonimo e gratuito, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 16. Per informazioni: osservatorio.fad@iss.it.

di Maria Patrizia Latini

Aiutare un alcolista: il S.e.r.T.

Quando in casa c’è un alcolista, le dinamiche familiari sono sempre molto difficili: chi è dipendente soffre per il suo problema, ma anche chi gli sta intorno patisce un disagio, a volte subisce addirittura maltrattamenti e violenze. Vorrebbe quindi poter aiutare il familiare, ma non sa come fare.

Il trattamento della patologia dell’alcolista è possibile, anche quando la persona dipendente non collabora. Familiari e amici che intendono aiutare le persone con problemi alcol-correlati possono infatti rivolgersi al più vicino S.e.r.T. (Servizio Tossico-Dipendenze della ASL), dove troveranno ascolto nei Centri di alcologia. Qui il paziente, seguito da medici e da psicologi, potrà iniziare una terapia adeguata; il servizio è totalmente gratuito.

Prima il trattamento, poi il percorso familiare

Su indicazione del SerT (o anche prima, di propria iniziativa), i familiari possono contattare telefonicamente la sede più vicina dell’A.I.C.A.T. (Associazione Italiana dei Club Alcologici Territoriali) ed entrare nel club per alcolisti in trattamento che opera nella zona in cui vivono. Lì troveranno accoglienza, comprensione e tutte le informazioni e il supporto di cui hanno bisogno; potranno confrontarsi con ex alcolisti che li aiuteranno a capire come aiutare la persona alcol-dipendente.

È necessario eliminare subito il problema alcol; solo quando il paziente sarà in condizioni di sobrietà (per questo, potrà occorrere anche molto tempo), si potrà pensare a un percorso di mediazione familiare per cercare, attraverso una serie di incontri alla presenza di un esperto, di recuperare l’armonia familiare e di risolvere eventuali problemi di coppia, o di gestione dei figli in caso di separazione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •