Menu Chiudi

Tra me e me

5
(1)

ANTONIO, 🙂 13 ANNI, RIFLETTE SULLA VITA

Mia mamma è molto fedele, ma io sono in bilico tra la fede e il nulla. Certe volte il nulla fa paura, come tutte le cose che non conosciamo: è come se fosse un enorme e oscuro cratere che porta a un fondo senza fine. La fede, invece, è un portone che racchiude tutte le religioni del mondo; da lì spunta un enorme fascio di luce che ti avvolge e ti porta con sé in questo mondo pieno di gioia e di amore per il prossimo. Invece restare in bilico è come un loop con alti e bassi; certe volte ti fanno sentire qualcuno che sai di non essere, ma vorresti almeno provare a diventarlo, altre volte ti fanno sentire così piccolo che una formica potrebbe schiacciarti.

La sera, dopo mezz’ora di pensieri, mi addormento ed entro in una specie di parlamento – o è forse un tribunale? – dove intravedo figure sfocate ma riconoscibili. Sono personaggi di libri e serie tv e ognuno incarna una parte di me: il vecchio e saggio Yoda che rappresenta la sapienza, il caro e geniale Rick che è l’ingegno e la pazzia e infine la mia mente, un miscuglio di tutto, l’altra metà di me. Ci fermiamo spesso a discutere, e poi ci trasferiamo in un altro ambiente: a volte è una splendida spiaggia tropicale, dove ci confidiamo amori segreti e altre cose.

Penserete che ho una rotella fuori posto, ma quei personaggi mi sono stati accanto nei momenti difficili della vita, mi hanno fatto diventare il ragazzo che sono oggi e l’uomo che sarò domani.
Mi sveglio e rifletto in solitudine, senza sentire più alcuna voce; ma in fondo è la stessa cosa perché quelle voci sono comunque io; sono io il burattinaio che muove i fili dietro al sipario.

Il post ti è piaciuto? Votalo!

Ci dispiace che tu non abbia trovato utile questo post!

Come possiamo migliorare?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Posted in Adolescenti