Menu Chiudi

Counseling

Che cos’è il counseling?

Il counseling (dal latino consŭlo = “consultare”, “domandare un consiglio”, ma anche “avere cura di”, “darsi pensiero per”, “venire in aiuto di”, “provvedere a”, “curare”) è una relazione di cura che ha per obiettivo il miglioramento della qualità della vita delle persone, attraverso una serie di colloqui in cui il counselor, offrendo uno spazio di ascolto e di riflessione, guida chi si rivolge a lui a scoprire le sue personali capacità, sostenendolo e supportandolo con un processo di empowerment (potenziamento) delle sue risorse.

Chi può rivolgersi a un counselor?

Tutti: singoli individui, famiglie, gruppi e istituzioni. Qualora la problematica proposta vada al di là dell’ambito in cui si svolge il counseling, il counselor potrà “inviare” la persona a un diverso esperto.

Quando rivolgersi a un counselor?

Nei momenti di difficoltà transitoria della vita: in occasione, ad esempio, di un cambiamento di vita o di lavoro, di un lutto o di una malattia, di difficoltà professionali e relazionali, di una fase di orientamento e di scelte.

Mi hai chiarito le idee – Alessandra
Mi hai dato una grande infusione di fiducia – Carla
D’ora in avanti le cose cambieranno – Chiara
Le tue parole mi aiutano ad avere più forza – Lorella

Aiutiamo le donne
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •