Menu Chiudi

Coaching | Self marketing

GIOVANNI ANNUNZIATA, LIFE COACH, RIVELA LE SUE STRATEGIE

Coaching

Il corso ha un titolo attraente: “Self marketing: esprimi a pieno il tuo potenziale”. Perché non iscriversi? Scopriremo solo durante i tre giorni di seminario che il “formatore eccellente” (di nome e di fatto) Giovanni Annunziata è proprio il coach che, alcuni anni fa, ha scritto a Chiara’s Angels! L’abbiamo conosciuto di persona e ti raccontiamo i suoi segreti per (farci) raggiungere il successo, nella vita e nel lavoro.

IL COACH | Giovanni Annunziata, life coach a tempo pieno, si è formato alla scuola Max Formisano Training, che fa parte del network Più che puoi. È specializzato in gestione dello stress quotidiano e insegna a vivere meglio, imparando a diventare artefici del proprio destino.

Cambiare strategia

Giovanni si presenta e comincia subito con il raccontarci un aneddoto: “Un uomo non vedente stava seduto sui gradini di un edificio con un cappello ai suoi piedi e un cartello con la scritta: Sono cieco, aiutatemi per favore…. Lo conosci anche tu? Al nostro formatore serve per introdurre un concetto fondamentale: Quando le cose non vanno come vorresti, cambia la tua strategia.

I pilastri della comunicazione

Giovanni è un comunicatore, e inizia subito a parlarci dei “pilastri della comunicazione” (una versione per il life coaching degli assiomi della comunicazione di Waslavick). Cita Einstein per spiegarci che se vuoi ottenere un risultato diverso, devi compiere un’azione diversa. E spiega un concetto fondamentale: ognuno di noi crea una sua personale ‘mappa’ del mondo, diversa da quella degli altri; se ci riflettessimo più spesso, riusciremmo a capire meglio i nostri interlocutori. Attraverso un piccolo esercizio, scopriamo così che per qualcuno “lavoro” = noia, mentre per altri = “soddisfazione”!

Linguaggio verbale, non verbale, para verbale

In ogni comunicazione, prosegue Giovanni, ci sono tre linguaggi: verbale, non verbale, para verbale. Indovinate quale conta di più? Per il 55%, il linguaggio non verbale! Le parole influiscono solo per il 7%… Ora che lo sappiamo, possiamo imparare a modulare il nostro linguaggio rispetto all’interlocutore (anche se è un’azienda), per una comunicazione efficace.

Resistenza al cambiamento

Siamo molto abitudinari e fatichiamo a uscire dalla nostra “zona di confort“. Ma, se vogliamo diventare persone eccellenti, dobbiamo trovare in noi la forza di affrontare i cambiamenti. Giovanni ci propone uno schema per rendere più efficaci i nostri propositi di cambiamento. Se ci circondiamo dell’ambiente giusto, modifichiamo i nostri comportamenti, sviluppiamo le nostre capacità e cambiamo alcune nostre convinzioni, possiamo farcela!

A proposito, lo sai che esistono convinzioni limitanti (quelle da abolire), ma anche potenzianti? Per spiegarci che le nostre redenze non sono verità assolute, il coach ci chiede di “disegnare un quadrato con 3 linee”. Non vi svelo il trucco, ma chi ci riesce subito ha capito che non bisogna mai dare nulla per scontato!

A.I.C. e modelli di vita

Dopo averci parlato dell’importanza di credere nei nostri valori e dei fattori che influenzano il nostro senso di identità, Giovanni ci incuriosisce con una tecnica ‘rivoluzionaria’: l’A.I.C. E quale sorpresa quando ci spiega di che si tratta! La conclusione? Quando vogliamo ottenere qualcosa dalla vita, dobbiamo agire. Di fronte alle difficoltà, ottiene il successo chi cerca di affontarle responsabilmente, non chi si nasconde dietro i “Che ci posso fare se…?”, “ Io sono fatto così!”, “ Non sono portato per…”

Insomma, prendiamo in mano la nostra vita!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •